Proprietà e utilizzo della farina di Canapa

Per tutti coloro che vogliono curare la propria alimentazione, per gli sportivi, i celiaci, i vegetariani e i vegani, la farina di Canapa può rappresentare una risorsa importante: ottenuta dalla Cannabis sativa e quindi priva di THC, è invece molto nutriente grazie all’alta concentrazione di proteine. Grazie alla presenza di vitamine, di Omega-3 e Omega-6, il consumo abituale di farina di Canapa è in grado di rinforzare il sistema immunitario in modo significativo.  Aggiunta alle minestre e ai frullati, utilizzata per impastare prodotti da forno dolci e salati, regala un retrogusto nocciolato ad ogni preparazione.

Canapa sativa: ricette dolci e salate

In cucina la farina di Canapa può essere utilizzata in diversi modi: il suo aroma si adatta perfettamente sia al dolce che al salato e la sua consistenza permette di ottenere ottimi impasti per qualsiasi tipo di prodotto da forno, dal pane alle torte, dalla pasta ai biscotti… è possibile sperimentare tante e diverse idee e allo stesso tempo aggiungere alla dieta tutto l’apporto nutrizionale della Canapa sativa. Le ricette migliori sono quelle che riescono ad abbinare i giusti prodotti, per valorizzare la farina di Canapa senza che prevalga sugli altri ingredienti. Per la preparazione del pane, ad esempio, è necessario aggiungere una percentuale di farina di altro tipo come quella di grano, meglio se integrale, quella di kamut o di farro. 

Farina senza glutine, nutriente e aromatica

Anche per i celiaci e per chi soffre di intolleranza al glutine, la farina di Canapa può essere un valido alleato: è una farina senza glutine poiché ricavata attraverso la macinatura dei semi della Canapa sativa che, non essendo un cereale, è naturalmente priva di glutine. Ricca di proteine, sali minerali e vitamina B, può essere mescolata a qualsiasi bevanda, calda o fredda, ma anche al gelato, alle salse e ai condimenti: questo consente di conservare al meglio le sue proprietà e fornirle rapidamente all’organismo, rafforzando soprattutto il sistema ormonale e il sistema nervoso.

Le proprietà nutritive della farina di Canapa

Le caratteristiche nutrizionali della farina di Canapa sono molteplici e uniche in natura. La Canapa sativa, infatti, è l’unica specie vegetale a contenere tutti gli 8 amminoacidi essenziali, comprese metionina e cisteina: questi svolgono numerose benefiche per l’organismo, in particolare per il sistema muscolare, il ritmo circadiano e la conseguente produzione ormonale. Per l’alta concentrazione di proteine vegetali, dunque, è consigliata nelle diete sportive, per vegetariani e vegani. Anche le vitamine non mancano, specialmente quelle del gruppo B: anche in questo caso la farina di Canapa compensa le carenze di una dieta vegetariana. 

Olio e farina di Canapa: antiossidanti e poco calorici

La farina di Canapa, come anche l’olio e i semi, possiede anche una buona concentrazione degli acidi grassi Omega-3 e Omega-6, indispensabili per prevenire disturbi cardiovascolari grazie alle loro proprietà antiossidanti. Inoltre, non mancano fibre e sali minerali come Sodio, Calcio e Potassio. Per contro, i prodotti a base di farina di Canapa sono poco calorici: circa il 20% in meno rispetto alla stessa quantità di farina di frumento, con calorie prodotte dalla componente proteica della Canapa sativa. È bene ricordare che questa varietà della Canapa non contiene principi psico-attivi perciò non presenta alcun tipo di controindicazione.